Teatro Greco - Memorie Storiche Melyblensi

Cerca
Cu' mancia, fa muddichi.
Vai ai contenuti

Menu principale:

Teatro Greco

Gallerie Foto > Siracusa (prov.) > La memoria fotografica delle città > Siracusa
Teatro Greco.
Il Teatro greco di Siracusa  è un teatro  costruito nella sua prima fase nel V secolo a.C. , situato all'interno del Parco archeologico della Neapolis , sulle pendici sul lato sud del colle Temenite e rifatto nel III secolo a.C.  e ancora ritrasformato in epoca romana.
L'esistenza di un teatro a Siracusa viene menzionata già alla fine del V secolo a.C. dal mimografo Sofrone, che cita il nome dell’architetto, Damocopos, detto Myrilla  per aver fatto spargere unguenti (“myroi”) all’inaugurazione. Non è dimostrato, però, che il passo ricordi questo monumento, potendosi pensare ad altro teatro posto in un altro luogo. È comunque certo che un teatro a Siracusa sia stato utilizzato sin da periodo protoclassico e in esso sembra si sia svolta l'attività teatrale del commediografo Epicarmo, dei contemporanei Formide Deinoloco. a Siracusa Eschilo rappresentò (forse nel 456 a.C.) "Le Etnee" (tragedia  scritta per celebrare la rifondazione di Catania con il nome di 
Aitna  o di un centro con nome Aitna dove avevano trovato rifugio gli esuli catanesi in seguito alla distruzione della calcidese Katane ad opera di Ierone I). Anche I Persiani, già rappresentata ad Atene nel 472 a.C. dovrebbe essere stata rappresentata a Siracusa. Quest'ultima opera è giunta fino a noi, mentre la prima è andata perduta. Alla fine del secolo V a.C. o agli inizi del IV a.C. vi furono rappresentate probabilmente le opere di Dionisio I e dei tragediografi ospitati alla sua corte, tra cui Antifonte.

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu